Progetto educativo 2017-2018

Leoncino Giramondo

da ottobre 2017 a giugno 2018,  è rivolto ad un massimo di 8 bambini dai 3 mesi ai 3 anni di età.

Il progetto educativo di questo anno scolastico tratterà uno degli argomenti più amati dai bambini.
Dove vivono gli animali? Che versi fanno?
Hanno la pelliccia o le piume? Come si muovono? Cosa mangiano?
I piccoli saranno accompagnati in un viaggio che partirà dalla lontana giungla per poi salire in alto nel cielo, riscendere sulla terra a trovare i nostri amici della fattoria e infine tuffarsi nel grande mare blu per conoscere i suoi abitanti.
I Qbabies avranno modo di imparare, esplorare, scoprire molto sugli animali e il loro mondo utilizzando e sviluppando i 5 sensi, il linguaggio, la motricità e la creatività attraverso le attività strutturate proposte durante l’anno.
La mascotte del progetto sarà Leoncino.
Stufo di stare nella savana decide di intraprendere un viaggio in giro per mondo che lo porterà a conoscere nuovi luoghi e nuovi amici animali.

 

“L’umanità che si rivela in tutto il suo splendore intellettuale durante la dolce e tenera età dell’infanzia dovrebbe essere rispettata con una sorta di venerazione religiosa. E’ come il sole che appare all’alba o un fiore appena sbocciato. L’educazione non può essere efficace se non aiuta il bambino ad aprire se stesso alla vita.”
(Maria Montessori)

Il punto fondamentale al quale vogliamo riferirci è la promozione dell’autonomia di ogni bambino attraverso la sua “libertà del fare”, dove il compito delle educatrici è quello di aiutare il bambino a sviluppare la consapevolezza di sé e le sue potenzialità in maniera naturale e armoniosa, rispettandolo e adeguandosi sempre ai suoi ritmi individuali e ai suoi bisogni.

IMG_7643

Il percorso educativo di quest’anno avrà come linea guida la scoperta della natura attraverso i cinque sensi, primi veicoli che permettono al bambino di avere un contatto con il mondo che lo circonda. Infatti, nei primi mesi e nei primi anni di vita, il bambino è circondato da numerosi nuovi stimoli ed entrando in contatto con essi attraverso il suo corpo scopre, esercita e sviluppa i suoi cinque sensi: Tatto – Olfatto – Vista – Udito – Gusto.

 “Per un bambino piccolo, non ancora in grado di apprendere dalla pagina stampata o di sostenere la routine scolastica, la Natura è una fonte infallibile di divertimento e istruzione.”

(Ellen G. White)

 

Permettere che il bambino entri fin dalla più tenera età a contatto con la natura e i suoi elementi rappresenta il modo migliore per prepararlo a qualsiasi altro apprendimento futuro, in quanto essa rappresenta il fondamento di una solida educazione dove, attraverso istinti ed esperienze, il bambino trae forza e sviluppa le proprie potenzialità.

 

FINALITA’

– Sviluppo del linguaggio
– Sviluppo cognitivo
– Sviluppo dell’autonomia
– Stimolazione sensoriale
– Coordinazione oculo-manuale
– Stimolazione della motricità fine e generale
– Esplorazione e scoperta di materiali e luoghi
– Conoscenza di se’ e rispetto dell’altro
– Condivisione del materiale e degli spazi
– Stimolazione della creatività
– Sensibilizzazione dei bambini al rispetto degli animali e della natura

 

 

ATTIVITA’

– Attività grafico-pittoriche (pennarelli, tempere, pastelli a cera, collage, gessi)

– Attività manipolative, di coordinazione e di trasformazione dei materiali (pongo, creta, farina, acqua, sabbia, terra, colla, plastilina, pasta di pane)

– Attività euristiche (gioco euristico, cestino dei tesori)

– Attività linguistico-cognitive (costruzioni, incastri, infili, puzzle, libri, immagini, fotografie)

– Attività motorie (psicomotricità, attività all’aria aperta)

– Attività simboliche (travestimenti, cucina, casetta, drammatizzazione)

– Attività musicali ed espressive

 

 

SPAZI

– Angolo morbido (tappeti, cuscini)

– Angolo motorio (materassi, scivoli, percorsi motori)

– Angolo lettura (libricini per le varie fasce d’età)

– Angolo creativo (tavoli nei quali si svolgono tutte le attività manuali, creative)

– Angolo simbolico (cucina, casetta, armadio vestiti e specchio)